MOSTRA MERCATO TEMPORANEO ESTIVO 2021

in evidenza    0 Commenti     17/06/2021

COMUNE DI RIO

Provincia di Livorno

 

MOSTRA MERCATO TEMPORANEO ESTIVO 2021

E’ pubblicato con Delibera di Giunta Municipale n° 65 del 07/06/2021 “Mostra mercato temporaneo estivo 2021 “
 

SVOLGIMENTO MOSTRA/MERCATO

 2.1 La manifestazione avrà luogo nel periodo estivo e precisamente dal 26 giugno 2021 al 13 settembre 2021, compatibilmente alle domande ricevute, in Lre Marconi a Rio Marina, nella Piazzetta adiacente al  L.re Michelangelo a Cavo ed in Piazza del Popolo a Rio nell’Elba, fatta salva la facoltà dell’Amministrazione per motivi di pubblico interesse, di sicurezza o per cause particolari di modificare o annullare quanto previsto, individuando se possibile altre zone o disponendo il rimborso delle eventuali somme introitate.
2.2 L’orario di svolgimento è stabilito come segue:
– inizio alle ore 20,00
– termine alle ore 01,00
2.3 Le operazioni d’installazione dei banchi dovranno avvenire tra le ore 19,00 alle ore 20.00 mentre

le operazioni di sgombero dovranno essere ultimate entro e non oltre le ore 02,00. L’assenza del titolare alle ore 20,00 consentirà l’assegnazione ad altro operatore secondo l’ordine della graduatoria dell’anno di riferimento.
Il 16 agosto le operazioni di cui sopra verranno disciplinate secondo quanto previsto dall’Ufficio di Polizia Municipale.
2.4 I giorni della settimana saranno suddivisi come segue:
– Sabato/Domenica/Lunedì ed il 16 agosto (festeggiamenti del Santo Patrono in Rio Marina con tradizionale spettacolo Pirotecnico)
–  Martedì/Mercoledì/Giovedì/ in Cavo
– Venerdì in Rio nell’Elba. Qualora non pervenissero richieste per la mostra mercato a Rio nell’Elba, nel giorno di venerdì la mostra mercato verrà svolta in Cavo.
 2.5 Gli operatori entro l’ora indicata devono avere installato il proprio banco, con le attrezzature consentite nell’area relativa al posteggio assegnato.
2.6 I posti temporaneamente liberi verranno assegnati seguendo la graduatoria dell’anno di riferimento, previo pagamento della tassa prevista.
2.7 L’Amministrazione si riserva la facoltà di assegnare i posti che risulteranno vacanti per tutto il periodo di durata della mostra/mercato.
2.8 I banchi non dovranno superare le dimensioni dello spazio assegnato previsto in mq. 6,00 (3×2)
Ogni banco deve essere sostanzialmente composto da due cavalletti ed un pianale in legno oppure altro materiale purché assuma un aspetto decoroso e non un disordinato accumulo di oggetti in mostra.
2.9 Nel mercato  è ammessa  l’esposizione/vendita/scambio di  creazioni artistiche e/o  artigianali, di prodotti tipici locali,  di cose usate che rievochino pezzi di memoria di vita quotidiana di un recente passato, di collezionismo e  antiquariato non aventi valore storico, artistico,archeologico  ammessi al libero commercio (oggetti ornamentali e da arredamento, stampe, riproduzioni,  orologi, apparecchi radio, fonografi e strumenti similari, libri, riviste, giornali ed altri documenti a stampa, opere di pittura, di grafica, di scrittura,  biancheria d’epoca, vecchi arnesi e attrezzi ad uso artigianale e domestico, chiavi, serrature e chiavacci, ricambi per bici e moto d’epoca ecc.).
E’ obbligo dell’espositore di cose vecchie ed antiche tenere un registro per le operazioni ai sensi del T.U.L.P.S. (art. 126- 128 T.U.L.P.S. e 247 del Regolamento di esecuzione dello stesso) e rispettare quanto previsto dal D.lgs n. 42 del 22 gennaio 2004 “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ai sensi dell’art. 10 della L. 6 luglio 2002 n. 137” con particolare riferimento agli artt. 63 – 64.
Ai fini dell’applicazione della disciplina sul commercio di cose antiche od usate prevista dagli articoli di cui sopra, si considerano “cose usate prive di valore o di valore esiguo ”gli oggetti esposti per la vendita ad un prezzo non superiore a € 50,00;
L’espositore si assume altresì ogni responsabilità per gli oggetti posti in vendita e solleva l’Amministrazione da qualsiasi responsabilità inerente agli oggetti venduti o esposti, per eventuali danni cagionati a terzi o per eventuali danni e/o furti subiti.
2.10 Non possono essere posti in vendita oggetti d’oro e le pietre preziose ed i prodotti alimentari fatta eccezione per:

– 3 banchi per la promozione e/o vendita di generi alimentari tipici di produzione toscana (prodotti derivanti dall’apicoltura, vini, dolci ecc.) nel rispetto delle norme igienico/sanitarie vigenti.
– 1 banco denominato del “Chiccaio” nel rispetto delle norme igienico/sanitarie vigenti, per la vendita di croccanti, zucchero filato, frutta secca e dolciumi   preconfezionati  di mq. 08,00 (04,00×02,00)
2.11 Non sarà consentita ogni altra occupazione del suolo pubblico, in zona diversa, e/o periodi diversi per i generi di cui sopra fatto salvo quanto segue:

  • Eventuali serate per la vendita oggetti di antiquariato/modernariato, mostre di quadri ed altre manifestazioni organizzate e/o patrociniate dall’Amministrazione Comunale.
  • Mostra/vendita di prodotti per scopi socio/culturali e per lo sviluppo equo e solidale organizzate da Associazioni senza scopo di lucro ed approvate dall’Amministrazione Comunale

2.12 Gli assegnatari di posteggio, non possono essere sostituiti da altre persone fatto salvo quanto previsto per dipendenti, collaboratori, soci o coadiutori familiari, nel rispetto della legislazione vigente.
2.13 In caso di assenza del titolare l’esercizio dell’attività è consento a chi è in possesso di autocertificazione che attesti la suddetta condizione, pena l’inibizione della vendita.
2.14 Gli artisti e gli artigiani se non muniti di autorizzazione di commercio su aree pubbliche, dovranno essere presenti e su richiesta specifica dell’Amministrazione, dare dimostrazione pratica del loro ingegno creativo. Ove le condizioni lo consentano.
2.15 Qualunque reclamo o contestazione deve essere rivolto per iscritto al Servizio 4 Ufficio Commercio e Attività Produttive.
 PARTECIPANTI E REQUISITI

3.1 Sono ammessi a partecipare alla manifestazione, fatte salve le disposizioni di natura fiscale, per le quali l’Amministrazione Comunale non assume alcuna responsabilità.
– artigiani produttori o restauratori, iscritti all’Albo delle Imprese Artigiane, solo con oggetti di propria   produzione
– commercianti professionisti (operatori di commercio fisso e su aree pubbliche) esclusivamente per la   mostra/vendita di quanto previsto dal presente disciplinare
– artisti che espongono per la vendita le opere del proprio ingegno creativo, pittori, scultori, incisori, ritrattisti,
compresa la realizzazione di oggettistica varia di valore esiguo (collanine, braccialettini, orecchini, fermagli,
portachiavi ecc.)
– collezionisti esclusivamente per l’esposizione e lo scambio
– Associazione PRO-LOCO per promozioni relative al territorio e/o per scopi di beneficenza, culturali e    sociali
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
 4.1 Le domande devono pervenire al Comune Ufficio Protocollo entro le ore 12,00 del 25.06.2021 dell’anno di riferimento, negli appositi stampati predisposti dall’Ufficio Commercio.
4.2 Saranno prese in considerazione le richieste pervenute nell’anno in corso a condizione
che vengano integrate entro la suddetta data come previsto dal presente disciplinare (compresa la domanda negli appositi stampati).
4.4 Verrà presa in considerazione esclusivamente la data di arrivo e non quella di partenza.
4.5 Per le eventuali domande consegnate successivamente alla scadenza del termine previsto, i posti verranno assegnati d’ufficio (entro 15 gg.)  seguendo l’ordine di presentazione delle stesse ed in caso di domande presentate nello stesso giorno, seguendo i criteri di priorità stabili per la stesura della prima graduatoria.
4.6 Può essere presentata un’unica domanda specificando che la richiesta è relativa a Rio Marina e/o Cavo.
4.7 Tutte le istanze devono essere in regola con il bollo.
4.8 Dovranno essere complete di tutti dati previsti dall’apposito stampato (generalità,
codice Fiscale e/o Partita IVA, numero telefonico, autocertificazione e dichiarazione attestante il rispetto a quanto previsto dal presente
Alle domande dovrà essere allegato segue:
– copia documento d’identità

  • – copia del permesso di soggiorno per gli stranieri
  • – documentazione fotografica degli articoli posti in mostra/vendita
  • – descrizione dei prodotti, del materiale usato e metodo di realizzazione (per gli artisti ed artigiani)

– autocertificazione requisiti morali e professionali alla copia del documento di riconoscimento da
parte di tutti   i soci amministratori, soci accomandatari e di tutte le persone previste ai sensi della
legge antimafia
– autorizzazioni o copie di comunicazioni d’inizio di attività presentate nei Comuni sedi dei propri    esercizi e/o laboratori, e/o relative autocertificazioni/dichiarazioni attestanti tutti i dati relativi (numero, data, amministrazione di riferimento che ha provveduto al rilascio e/o ha ricevuto la dichiarazione ecc.)

  • – visura camerale e/o autocertificazione riportanti i dati relativi all’iscrizione alla Camera di Commercio (numero, data, settore merceologico, luogo)
  • – Non saranno prese in considerazione le domande incomplete di quanto riportato nel presente disciplinare e/o redatte su modulistica non predisposta dall’Ufficio interessato (Servizio 5 – Attività Produttive

Dott.ssa. Serena Paoli
Responsabile del Servizio 3 – Servizi alla Persona, cultura e turismo

Leggi : Documentazione

Scarica: Disciplinare  –  Domanda

 

Allegati

Lascia un commento

Torna all'inizio dei contenuti